Tecnologie Zero Emission per la competitività, lo sviluppo industriale e l’ambiente

Il progetto CCS Sulcis: prospettive, realizzazione, ricadute produttive e territoriali - Carbonia - 21 novembre 2012

Il Convegno intende offrire un’occasione di incontro e di proposta sul progetto CCS Sulcis, sulle opportunità e occasioni per nuove collaborazioni tecnologiche e industriali, sulle ricadute produttive del Progetto e sulle opportunità di investimento.

Obiettivi della politica energetica europea sono la riduzione delle emissioni di gas con effetto serra, la sicurezza degli approvvigionamenti e la  competitività delle imprese. Il Pacchetto clima-energia del 2009 e la Road map per l’anno 2050 definiscono le linee guida e gli strumenti per l’attuazione.

La nuova Strategia Energetica Nazionale confermando le scelte europee, propone azioni per un’energia più competitiva e sostenibile. In questo quadro hanno un ruolo fondamentale le tecnologie di cattura e stoccaggio dell’anidride carbonica (CCS), che permettono di separare l’anidride carbonica (CO2) generata dai processi industriali e di confinarla attraverso lo stoccaggio nel sottosuolo in formazioni geologiche profonde, oppure mediante altri metodi di natura biologica e chimica.

Le tecnologie CCS sono essenziali su scala mondiale per la stabilizzazione e la riduzione delle emissioni di gas serra al fine di evitare il  surriscaldamento dell’atmosfera del pianeta. Le tecnologie CCS modificano in modo radicale la costruzione dei futuri impianti termoelettrici (a carbone e a gas naturale) e potranno trovare impiego anche in altri settori caratterizzati da processi industriali che producono grandi emissioni di CO2, come la fabbricazione del cemento, la siderurgia, e la petrolchimica.

Tuttavia le tecnologie CCS oggi disponibili devono essere dimostrate su scala significativa in vista di una loro estesa commercializzazione e impiego.

Lo sviluppo delle tecnologie CCS può offrire, all’industria nazionale, l’opportunità di svilupparsi e di competere nel settore delle grandi infrastrutture energetiche e dei processi industriali fortemente emettitori di CO2.

Per il nostro paese è essenziale puntare sull’innovazione in un settore importante come quello energetico, uno fra i pochissimi sui quali si può costruire una filiera tecnologica italiana.

Il Convegno intende offrire un’occasione di incontro e di proposta sul progetto CCS Sulcis, sulle opportunità e occasioni per nuove collaborazioni tecnologiche e industriali, sulle ricadute produttive del Progetto e sulle opportunità di investimento. I rappresentanti del Governo centrale, della Regione e i rappresentanti delle imprese e degli organismi territoriali, gli operatori ed esperti del settore e tutti coloro che sono interessati sono invitati a partecipare.

Per ulteriori informazioni consultare il link